Ostuni (BR)

Tra il verde della campagna, dove si alternano coltivi, querce secolari e macchie profumate, e l’azzurro del mare, questa cittadina della Murgia costiera si sviluppa su tre colli, il più grande dei quali occupato dal borgo medievale e cinto dalle mura aragonesi. Ma è il bianco delle case di Ostuni che più si fissa nella memoria del viaggiatore: questo è il colore di tutte le abitazioni del borgo medievale, un gomitolo di stradine quasi inestricabile che rende la visita al Rione Terra una sorta di avvincente caccia al tesoro. Le tappe storiche della cittadina vedono seguire alle sue origini messapiche, la conquista romana e l’avvento della Chiesa. Angioini e aragonesi la cinsero di mura e i duchi di Bari la portarono all’apogeo. Il nucleo più antico di Ostuni è dominato dalla cattedrale quattrocentesca con una bellissima facciata tardogotica. Da visitare sono anche il Palazzo Municipale, già convento francescano (XIV sec.); la chiesa dello Spirito Santo e il monastero delle Carmelitane, sede del Museo delle Civiltà Preclassiche della Murgia meridionale.

MANIFESTAZIONI

Cavalcata di Sant’Oronzo. In occasione della festa patronale (26 agosto)  si svolge la solenne Cavalcata di Sant’Oronzo in ricordo della processione che gli abitanti organizzarono nel 1657 in onore del santo, che aveva miracolosamente salvato la città da un’epidemia di peste: la statua di Sant’Oronzo viene scortata da un drappello di una trentina di eleganti cavalieri in costumi seicenteschi, percorrendo le vie del borgo antico addobbato da luminarie.

Quando la strada è spettacolo. A metà settembre le vie del comune di Ostuni diventano un unico, grande palcoscenico in occasione del Festival Nazionale degli “Artisti di Strada” La Terra dei Buskers.

LE SPIAGGE

Spiaggia del Fiume Morello. A circa 9 km da Ostuni, sulle rive del Morello, si trova una spiaggia sabbiosa lunga un paio di chilometri. Alle spalle, un cordone di alte dune ricoperto di macchia mediterranea divide il corso d’acqua da un’ampia zona umida utilizzata in passato come valle di pesca. Nei mesi di giugno e settembre la spiaggia è poco frequentata, soprattutto a nord della masseria del fiume, dove l’accesso è più difficile per chi arriva in auto. Tutta questa fascia costiera dovrebbe in futuro essere compresa in un Parco naturale. Per raggiungere il fiume, una volta superata la SS 379, si deve imboccare la complanare lato mare verso Brindisi. Dopo circa 1,5 km si segue il breve tratto sterrato che porta sino alla masseria del fiume Morello.

Spiaggia di Torre Pozzella. La spiaggia di Torre Pozzella, a 7 km da Ostuni, si raggiunge dalla SS 379 e poi seguendo le indicazioni locali. La zona è segnalata da una torre di avvistamento del XVI sec. La costa, rocciosa e alta da 2 a 6 metri, è un susseguirsi di calette con piccole spiagge sabbiose, circondate da macchia mediterranea.

 Tratto dalla Guida Blu 2013 di Legambiente e Touring Club Italiano

Commenti (...)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*