Voler bene all’Italia con la Giornata mondiale del turismo responsabile

Domenica 1 giugno la Grande Festa dei piccoli comuni organizzata da Legambiente con l’adesione del presidente della Repubblica festeggia il decennale della campagna e apre alla Giornata mondiale del turismo responsabile. Appuntamenti clou all’isola d’Elba al santuario delle farfalle, in Puglia a Poggiorsini e in Molise per riscoprire l’antico tratturo Castel di Sangro-Lucera.

Una giornata speciale dedicata ai molti borghi sotto i cinquemila abitanti che fanno ricca l’Italia di un impareggiabile patrimonio storico-artistico, di tradizioni e produzioni tipiche. È Voler bene all’Italia, la festa nazionale dei piccoli comuni, organizzata da Legambiente con l’adesione del presidente della Repubblica oggi lungo lo Stivale.

Anche per questa edizione 2014 sono tanti gli eventi in programma in tutta Italia per mettere in mostra il valore e la forza di questi piccoli e preziosi territori, rivendicando con orgoglio il contributo che danno all’identità nazionale.

Visite guidate, escursioni naturalistiche, passeggiate nei centri storici che proseguono anche nella giornata del 2 giugno con eventi che celebrano insieme alla festa della Repubblica anche la Giornata internazionale del turismo responsabile promossa da AITR.

Tra gli appuntamenti di oggi quello con la bellezza e il fascino del santuario delle farfalle, a Marciana (Li) nel cuore dell’isola d’Elba, che ospita la più grande varietà di lepidotteri del mondo. E poi quello con la ruralità dei tratturi molisani di Castel di Sangro-Lucena e degli antichi sentieri circondati dalla natura del piccolo comune pugliese di Poggiorsini (Ba). Biodiversità e aree protette sono protagoniste invece della passeggiata a Lama dei Peligni (Ch), in Abruzzo, nell’area faunistica del camoscio d’Abruzzo e della visita guidata alle Grotte del Cavallone per passare a Trevi (Fr) per un’escursione alle cascate e la visita al museo delle piante del parco regionale dei Monti Simbruini.

Eventi che offrono un mix speciale di natura, storia e tradizioni raccontando e mostrando la bellezza dei piccoli borghi italiani sotto i 5 mila abitanti. Voler Bene all’Italia, che oggi festeggia anceh il decennale della sua campagna, è stata ideata proprio per porre l’attenzione sulla valorizzazione delle aree interne da cui dipende buona parte della tutela del territorio e che custodiscono cultura e arte, paesaggi e biodiversità, prodotti agricoli di qualità e artigianato che rendono la Penisola famosa nel mondo.

Una festa condivisa anche dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha inviato a Legambiente e al comitato promotore di Voler Bene all’Italia un augurio e un messaggio di apprezzamento per la giornata di oggi, che anticipa la festa della Repubblica del 2 giugno.

“Un’iniziativa che rappresenta – scrive il Capo dello Stato – una importante scoperta e valorizzazione della preziosa varietà dei borghi italiani, delle loro tradizioni culturali, delle loro bellezze artistiche e naturali, con positive ricadute per lo sviluppo dell’occupazione di qualità nei settori trainanti del turismo, della manifattura e dell’agricoltura multifunzionale”.

Tra gli altri eventi in programma per Voler bene all’Italia: la visita nei centri storici di Lodè, Posada e Torpè in Sardegna. In Piemonte a Borgone Susa (TO) ci sarà la mostra del vino e dei buoni sapori del territorio. Nel Lazio a Trevi (FR), situato nel Parco Regionale dei Monti Simbruini, è in programma un’escursione alle cascate e la visita al museo delle piante del parco, seguirà una degustazione dei prodotti tipici. Ed ancora appuntamenti in grande stile anche in Campania a Polla (SA), in Umbria a Poggiodomo (PU), nelle Marche a Pedaso, in Emilia a Lizzano in Belvedere (BO), in Abruzzo a Lama dei Peligni (CH) e di nuovo in Toscana a Capolona (AR) e Fivizzano (MS).

Per conoscere invece tutti gli appuntamenti della Giornata del turismo responsabile clicca qui

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*