Festambiente della Piana

DAL 2 AL 4 OTTOBRE 2015
TORNA FESTAMBIENTE DELLA PIANA!
AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DELL’ECO/FESTIVAL DI LEGAMBIENTE
NEL PARCO DELLA PIANA METROPOLITANA

Dal raffinato spettacolo di Elisabetta Salvatori al concerto della star emergente Francesco Guasti, fino all’originale performance dei Gaudats Junk Band tre giorni di concerti e spettacoli all’insegna della socialità e dell’ecologia

Venerdì 2 ottobre giornata speciale contro le ecomafie,
Sabato 3 eventi e dibattiti dedicati alla crisi climatica e alla cura del territorio,
Domenica 4 giornata speciale contro lo spreco, all’insegna del buon cibo e del buon vivere!

INGRESSO LIBERO

Per tutte le informazioni e per il programma in dettagli visitate il sito Festambiente della Piana
Dal 2 al 4 ottobre torna Festambiente della Piana, il festival dedicato all’ecologia, che si svolgerà nella splendida cornice di Villa Montalvo (comune di Campi Bisenzio), nel cuore della Piana metropolitana. Tre giornate di dibattiti, eventi, concerti e spettacoli cinematografici. E ancora: animazioni e laboratori didattici per bambini, ma anche bio/bar e degustazioni di ogni tipo. Oltre a stand espositivi, coi migliori prodotti tipici della Toscana. Un’edizione, la seconda, che si caratterizzerà molto più apertamente come la Festa di tutti i territori della Toscana, che hanno un loro baricentro nella Piana Metropolitana, metafora dell’intero patrimonio territoriale toscano. L’eco-festival sarà organizzato da Legambiente, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Campi Bisenzio e della Regione Toscana.

LE TRE DATE A TEMA
La prima giornata (venerdì 2 ottobre) si aprirà col taglio del nastro alla presenza delle Autorità e si caratterizzerà perl’impegno antimafia. Con la collaborazione di Libera e dei suoi nodi territoriali sarà l’occasione buona per fare il puntosull’Osservatorio Regionale Ambiente e Legalità e sulle tante iniziative comuni contro la corruzione, le infiltrazioni mafiose e le pratiche di riciclaggio di denaro sporco che tanto minacciano anche i nostri territori.
Nella seconda giornata (sabato 3 ottobre) verrà affrontato, invece, il tema della crisi climatica, a partire proprio dalla sua manifestazione più visibile ed estrema, che è il dissesto idrogeologico. Tema, anche questo, particolarmente interessante dal momento che a partire da gennaio 2016 inizieranno le celebrazioni del 50° anniversario dell’alluvione di Firenze. La giornata sarà anche l’occasione utile per fare il punto sulle tante vertenze territoriali che insistono sulla Piana tra Firenze, Prato e Pistoia.
Domenica 4 ottobre, infine, gran finale all’insegna del buon cibo libero da pesticidi. La Toscana è stata, infatti, la prima Regione a vietare l’uso per le aree extra-agricole del glifosate, l’erbicida più diffuso al mondo, ma giudicato anche cancerogeno per l’uomo dall’OMS. Il divieto riguarda bordi stradali e parchi pubblici, ma andrebbe esteso anche all’agricoltura, come le buone pratiche di produttori biologici e biodinamici insegnano. A un mese scarso dalla chiusura di Expo 2015, sarà inoltre un modo per fare il punto, alla nostra maniera, sulle buone pratiche “per nutrire il pianeta …”, contro ogni spreco alimentare, e in vista della concreta realizzazione del Parco Agricolo della Piana. Per l’occasione sarà possibile degustare pane nostrano, vini al naturale, birre artigianali, ortaggi e frutta di stagione a filiera corta.

CONCERTI E SPETTACOLI
L’intrattenimento serale di Festambiente della Piana avrà luogo nell’atmosfera intima della Limonaia, e vedrà come primo appuntamento lo spettacolo di Elisabetta Salvatori che, accompagnata dal violinista Matteo Ceramelli, presenterà “Piantate in terra come un faggio o una croce”, il racconto emozionante delle vite di Santa Caterina da Siena e Beatrice di Pian degli Ontani, due straordinarie donne unite da una serie di piccoli fili che l’autrice mette in luce ed intreccia percorrendo le loro storie. Sabato 3 ottobre sarà invece la volta di Francesco Guasti, cantante toscano dalla voce graffiante, che nello spettacolo “Parallele Live”, assieme al suo Power Trio, alternerà brani inediti tratti dall’EP omonimo e successi di musica italiana ed internazionale rivisitati in chiave rock, creando un’atmosfera suggestiva e coinvolgente. Per finire, domenica 4 ottobre, ampio spazio all’originalissima Gaudats Junk Band che, grazie a strumenti auto-costruiti riciclando vecchi oggetti in disuso, proporrà la rivisitazione in chiave “Junk” di famosi brani sia italiani che stranieri.

CLOROFILLA FILM FESTIVAL
Due film ed un documentario quest’anno in calendario per il “Clorofilla Film Festival”, che ricalcheranno i tre temi portanti della festa e che verranno ospitati nella Limonaia della villa ogni pomeriggio alle 18.30.
Venerdì 2 ottobre, nella giornata contro le mafie, verrà proiettato “Anime Nere” (Italia, Francia 2014) di Francesco Munzi, girato ad Africo, cuore dell’Aspromonte e della ‘ndragheta calabrese, e vincitore di 9 David di Donatello, fra i quali quello come miglior film, migliore regia e migliore sceneggiatura. Sabato 3 sarà la volta di “Re della terra selvaggia”(USA 2012), opera prima del regista Benh Zeitlin che racconta la sfida di una bambina contro la natura per andare alla ricerca della propria madre, in un viaggio a cavallo fra realtà e immaginazione. Domenica 4 infine appuntamento con “Slow Food Story” (Italia 2013) di Stefano Sardo, documentario presentato al Festival di Berlino, che racconta la genesi del movimento internazionale Slow Food e che chiuderà la rassegna nella giornata dedicata al buon cibo.

ATTIVITA’ E LABORATORI PER TUTTI
Ogni giorno Festambiente della Piana ospiterà un’ampia scelta di attività gratuite aperte a grandi e piccini. Verranno organizzate visite guidate alla scoperta degli alberi monumentali della villa a cura di Anna Cassarino, workshop e laboratoriper esplorare il mondo della musica con i Gaudats, del riuso creativo e dell’alimentazione con Slow Food. All’interno della villa sarà inoltre possibile assistere a presentazioni di libri, visitare una mostra didattica sul lupo e una sugli alberi, mentre all’esterno verrà allestita un’area di gioco libero, con fogli, matite, pennarelli e tanto altro ancora.

LE BUONE PRATICHE DEL FESTIVAL
Un vero e proprio villaggio ecologico, dove verrà realizzata la raccolta differenziata dei rifiuti, dove saranno privilegiati i prodotti alimentari biologici, tipici e a km zero, l’acqua usata è quella pubblica, verrà promosso l’utilizzo dei mezzi di trasporto locali e le emissioni dell’evento verranno annullate con AzzeroCO2, che quest’anno sostiene la produzione di carbonella riciclata in Cambogia.

E ALLA FINE DEL FESTIVAL … NATURALMENTE PULIAMO IL MONDO!
E per finire lunedì 5 ottobre i volontari e i dirigenti di Legambiente, assieme ai ragazzi delle scuole di Campi Bisenzio, ripuliranno le aree che nel week end sono state adibite a Festa. Un modo per chiudere la kermesse e lasciare Villa Montalvo nelle migliori condizioni. Anche in questo caso, Legambiente Toscana ringrazia per la disponibilità e la collaborazione il Comune di Campi Bisenzio che col suo Assessore all’Ambiente Eleonora Ciambellotti ha contribuito all’organizzazione della giornata di Puliamo il Mondo.

Ingresso libero: ore 10.00 / 23.00 #pianainfesta

Vedi le strutture per località

Località: , ,

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*