La piccola e media impresa si informatizza

Nuovi voucher per permettere la digitalizzazione delle imprese “micro” grazie al Mise

Oggi il turismo viaggia sul web; sempre di più la capacità di attrarre ospiti dipende dall’efficacia della comunicazione online dell’esercente/imprenditore che suo malgrado deve adeguare le sue competenze. Il web è infatti ormai una vera e propria  vetrina dei paesaggi, delle mete, delle esperienze e delle offerte alberghiere, enogastronomiche o in generale dei pacchetti turistici. E’ quindi essenziale per imprese e esercenti restare sempre aggiornati su strumenti che cambiano e si evolvono con una rapidità estrema, offrendo nuove opportunità di veicolare il proprio messaggio. A volte però le piccole e medie imprese hanno meno mezzi rispetto alle grandi per restare al passo coi tempi non solo con le tecnologie, ma anche con l’evoluzione della richiesta turistica.

Per rispondere all’urgenza di innovazione digitale delle imprese,  anche le più piccole, il Mise messo a disposizione 100milioni di euro da distribuire in voucher per l’acquisto di software, hardware o servizi specialistici che consentano di migliorare l’efficienza aziendale e  di modernizzare l’organizzazione del proprio lavoro, permettendo nuove forme di flessibilità. Tra gli interventi ammessi a finanziamento anche lo sviluppo di soluzioni di e-commerce per la vendita dei propri prodotti e servizi, investimenti per il potenziamento della connettività a banda larga e la realizzare di interventi di formazione qualificata del personale, che dovrà riguardare argomenti legati al miglioramento dell’efficienza aziendale e alla modernizzazione del lavoro nell’ambito delle tecnologie di informazione e comunicazione. Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Nel caso in cui l’importo complessivo dei Voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse rese disponibili dal Ministero, queste saranno ripartite in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del Voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria. Ai fini del riparto saranno considerate tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni che avranno presentato la domanda nel periodo di apertura dello sportello, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione.

Le domande possono essere presentate dalle imprese a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà però  possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per tutte le informazioni sul bando e sulle modalità di iscrizione visitare l’apposita sezione sul sito del Mise:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucher-digitalizzazione

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*