Il turismo per le nuove generazioni parla un linguaggio sostenibile

Legambiente ha siglato recentemente due accordi volti a promuovere un turismo di qualità per le nuove generazioni, uno con AIG, Associazione Italia Alberghi per la Gioventù e l’altro con Panda Avventure, tour operator di AITR. Entrambe le realtà sono impegnate da anni a favorire il turismo di bambini e ragazzi attraverso proposte di attività strutturate o politiche di offerta turistica idonee a chi meno capacità di spesa.

AIG è attiva dal 1945 nella promozione dello “sviluppo culturale, fisico e morale dei giovani attraverso la artica del turismo” e ha sottoscritto recentemente diversi protocolli per favorire l’utilizzo dei beni confiscati alla mafia in modo efficace e funzionale alla collettività, anche con attività di educazione alla legalità, con FS per favorire l’utilizzo del treno a giovani e famiglie, con ANAS per la riqualificazione della case cantoniere. L’intesa con Legambiente è volta alla formazione del personale degli Alberghi della Gioventù ai temi della sostenibilità ambientale, ma anche alla creazione di momenti di collaborazione sui territori per l’organizzazione di iniziative comuni e all’organizzazione di iniziative comune a livello locale e nazionale che diffondano la cultura dell’ospitalità sociale e del turismo sostenibile.

Panda Avventure invece organizza da più di 40 anni vacanze divertenti e formative per bambini e ragazzi, proponendo attività di educazione ambientale in contesti informali che facilitano l’apprendimento. Collabora attivamente anche con i CRAL aziendali offrendo ai dipendenti e ai loro figli vacanze a contatto con la natura a prezzi accessibili. Da alcuni anni ha realizzato una collaborazione con Save The Children, destinando un contributo per ogni vacanza al progetto con il “Programma Italia”: un piano di interventi nazionale per combattere la povertà minorile, proteggere i minori più a rischio, prevenire la dispersione scolastica e contrastare ogni forma di discriminazione. Il protocollo d’intesa mira a promuovere la collaborazione tra questa realtà e i Centri di Educazione Ambientale di Legambiente che possono offrire spazi e contenuti alle attività previste nei Campi Avventura e alla realizzazione di percorsi didattici per le scuole che possano essere svolti all’interno del CEA.

Entrambi questi protocolli offrono alla nostra associazione la possibilità di instaurare collaborazioni proficue sul tema del turismo per le giovani generazioni, consentendo di portare la sostenibilità ambientale all’interno di contesti dove non era presente o vi era in modo meno strutturato rispetto alle pospote legambientine.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*