Comune di Santa Maria Salina (ME)

Storia dell’irresistibile ascesa del cappero di Salina

Santa Maria SalinaTra le Eolie, Salina è conosciuta come l’isola verde per la grande produzione agricola. La buona pratica in questo caso è legata al proficuo legame creato tra territorio e prodotto tipico: il cappero di Salina. L’impegno profuso nel giro degli ultimi anni ha portato questa particolare infiorescenza a diventare uno Presidio territoriale Slow Food. A distanza di sette edizioni da quella che è stata la prima presentazione del prodotto al Salone del Gusto, oggi si può parlare di un ottimo risultato raggiunto. Il cappero di Salina dieci anni fa non era quasi più raccolto. L’intento e l’impegno sono stati rivolti verso l’obiettivo di tutelare e promuovere il territorio anche grazie all’agricoltura. Dopo un’iniziale diffidenza, i produttori stessi si sono fatti conduttori del presidio, collaborando e arrivando a formulare un’unica etichetta che identificasse il cappero locale. Sono moltissimi i giovani coinvolti nel progetto che trasmettono l’orgoglio di promuovere il territorio e diffondere il nome di Salina,facendo turismo attraverso un prodotto. Per maggiori informazioni continua qui