Lido Approdo

Incastonato sulla Baia di Fiumicello di Maratea, alle pendici boscose del monte Cerreta, sorge il Lido Approdo di Roberto Schettino. La spiaggia si incunea a nord dalle grotte di Fiumicello ed a sud da una caratteristica catena di scogli e rappresenta la terza più importante, affascinate e spaziosa spiaggia di tutta la costa. Immersi nel verde vegetazione mediterranea, la baia vi regala il blu ed il verde della sua acqua cristallina e dei suoi fondali rocciosi, dove dolci si infrangono le onde, in a una splendida cornice da cui ammirare il borgo antico di Maratea, ed il Cristo Redentore che domina la costa.
Straordinari i tramonti da ammirare dalla nostra spiaggia e dalle emozioni che può regalarvi una immersione o un tuffo nelle acque pure Bandiera Blu 2015.
Negli ultimi anni, abbiamo investito per migliorare i nostri servizi, per offrirvi un’assistenza sempre più aderente alle esigenze dei nostri ospiti.

La spiaggia di Fiumicello ha ottenuto il riconoscimento di “Spiaggia per i bambini”, in virtù della forte idoneità ambientale (pulizia, sicurezza, standard di assistenza).

Caratteristiche della struttura

Tipo, posizione
Località: , ,
Tipo:
Posizione:
Lingue parlate: ,

Anagrafica e caratteristiche della struttura

Anagrafica, servizi e altro
Indirizzo: Loc. Fiumicello - 85046 Maratea (PZ)
Telefono: +39 3286023911
Email: info@lidolapprodofiumicello.it
Sito: http://www.lidolapprodofiumicello.it
Periodo di apertura Da Giugno a Ottobre
Camere con servizi

No

Appartamenti

No

Accessibile per disabili

Si

Offre servizio ristorante

Si

Offre piatti per vegetariani, vegani, celiaci

No

Accetta animali domestici

No

Sono presenti impianti a fonti rinnovabili

Si

Attività di educazione ambientale

Si

Attività di conoscenza del territorio

Si

Offre prodotti biologici

Si

Raggiungibile tramite mezzi pubblici

Si

Mezzi di trasporto a basso impatto a disposizione per gli ospiti

No

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*